CENNI STORICI DELL'EDOLO


Il Battaglione "EDOLO" nasce a Milano nel 1866 ed è inquadrato nel 5° Reggimento Alpini con tre compagnie, 50ª, 51ª e 52ª. Nel 887 partecipa alla prima Campagna d'Eritrea. Nel 1895/96 concorre alla formazione del Battaglione "Alpini d'Africa" e partecipa alla Battaglia di Adua. Il 27 novembre 1911 riceve l'ordine e, il giorno successivo, quello di partenza per la Libia, dove si distinguerà nella difesa della "Ridotta Lombardia" e nei combattimenti al Bu-Msafer. Allo scoppio della Prima Guerra Mondiale l'"EDOLO" è dislocato nell'alta Val Camonica, nelle zone del Tonale, dell'Adamello e di Castellaccio. Al cessare delle ostilità, raggiunge la sede di Malè nel Trentino. Il 1 gennaio 1919 è in Val Venosta. Nel 1920 è trasferito nella zona di Fiume e nel 1921 di nuovo in Alto Adige, a Silandro, passando al 6° Reggimento Alpini, unitamente al "MORBEGNO" e al "VESTONE". Il 30 settembre 1934 il Battaglione rientra a far parte del 5° Reggimento Alpini. Nel 1935 si trasferisce a Malles Venosta. Con la mobilitazione del 1939 passa in Piemonte, a Borgofranco di Ivrea e viene mobilitato per la guerra in Spagna. Nuovamente mobilitato nel giugno 1940 opera sul Fronte Occidentale. Cessate le operazioni militari con la Francia, nel mese di ottobre l'"EDOLO" si trasferisce nel Trentino e poi a Merano con il resto del Reggimento. Con la dichiarazione di guerra alla Grecia è impegnato nel novembre del 1940 sul fronte Greco-Albanese, mentre nel luglio 1942 prende parte alla Campagna di Russia. Verificatosi il cedimento del fronte, per evitare l'accerchiamento, inizia il ripiegamento, nel corso del quale sostiene duri combattimenti. Al termine del Secondo Conflitto Mondiale, l'"EDOLO" è il primo dei Battaglioni del 5° Reggimento Alpini ad essere ricostituito e a rinascere, a Brunico, il 1 gennaio 1946. Rimane nei ranghi del 6° Reggimento Alpini fino al 15 marzo 1953, data in cui, con la rinascita ufficiale del 5° Reggimento Alpini , il Battaglione "EDOLO" rientra definitivamente nei ranghi del suo vecchio Reggimento a Merano. A seguito della ristruttutrazione dell'Esercito, nel 1975 viene inquadrato nella "Brigata Alpina Orobica", e trasformato in Battaglione preposto alla formazione delle reclute. Nel 1991, con lo scioglimento dell'"Orobica", è inquadrato nella "Brigata Alpina Tridentina". Il 13 settembre 1997 viene elevato al Rango Reggimentale quale 18° R.A.R. "Edolo".
Posto dal 1 marzo 1998 alle dirette dipendenze del Vice Comandante delle Truppe Alpine viene definitivamente sciolto il 30 settembre 2004.
Medaglia d'oro al valore militare FRONTE RUSSO
ago. 1942 - feb. 1943
Medaglia d'oro al valore militare FRONTE GRECO-ALBANESE
14 nov. 1930 - dic. 1940
apr. 1941
Medaglia d'argento
al valore militare
CAMPAGNA DI LIBIA
11-12 feb. 8 - 10 ott. 1912
Medaglia d'argento di benemerenza
TERREMOTO
CALABRO-SICULO 1908
Croce di Cavaliere
dell'Ordine Militare d'Italia
PRIMA GUERRA MONDIALE
1915-1918
   

Visita il mio GUESTBOOK
e lascia il tuo segno.